Crea sito

Il denominatore comune della mia tesi: sempre di più

Come è possibile che tutte le volte che vedo il mio relatore il lavoro che dovrei fare per la tesi aumenta inesorabilmente? E, nel frattempo, cala il tempo disponibile? Domani, ad esempio, contavo di potermi finalmente riposare e, invece, devo portare i pezzi al laboratorio di analisi. Non c’è tregua.

2 Risposte a “Il denominatore comune della mia tesi: sempre di più”

  1. già il fatto che il tempo diminuisca non è male, di normale pur di continuare a prendere lo stipendio rimandano le tesi di mesi e mesi …..ciao!

  2. HMMMM mai dire che sei a pezzi…potrei tentarti offrendoti giorni di sana tranquillità ed insana follia nella mia isola di prendi-metti.
    Ci sarà chi ti rilasserà massaggiandoti le membra ed ungendoti il corpo, ci sarà il nostro piccolo sole che scioglierà con i suoi piedini ogni nodo della tua schiena. La brina della mattina schiarirà le idee e il vento della sera ripulirà dai cattivi pensieri. Nonna papera ti preparerà spremute d’arancia per la vitamina c e il buon giuliano macellerà carni chianine per le proteine fondamentali. Gli spinaci dell’orto saranno pronti per darti le energie necessarie e le rose continueranno a fiorire per rallegrati la stanza.
    Posso capirti….è estenuante però puoi immaginare di essere qui ….. magari ti serve a qualcosa!

I commenti sono chiusi.