Crea sito

Gentosfera

G.G., al secolo Giuseppe Granieri (nonchè guru della comunicazione via blog, ideatore del Blog Aggregator, autore del libro Blog Generation e chissà quant’altro) ha coniato questa nuova parola. Tutti ne parlano, lo faccio anche io.
Come sempre nella (o tra la?) gentosfera, tutti ne parlano dicendo che in fondo non è una parola tanto bella, compreso quello che l’ha inventata. E faccio così anche io che oggi mi sento in vena di conformismo.

Gentosfera è una parola che si può forse ancora migliorare, ma è sicuramente meglio di blogosfera, che non ho mai usato (credo).

La parola è introdotta all’interno di questo lungo post, verso la fine, all’interno di un inciso divulgativo e tra parentesi. I più pigri, come il sottoscritto, possono limitarsi alla lettura di quello.
In definitiva, si tratta di una rielaborazione del termine blogosfera che vuole mettere in luce l’aspetto della relazione e del confronto vivo tra persone.

E ora alimentiamo il mito, vediamo se parte il tam tam.

(per inciso e tra parentesi, visto che pare porti bene: ma possibile che i tam tam sui blog italiani partano con una facilità incredibile per le cose assurde, con molta più difficoltà per quelle importanti?)gentosfera

Una risposta a “Gentosfera”

  1. Ho letto anch’io il post di Granieri e per fortuna il “tam tam” non è partito 😛 Gentosfera non piace al suo autore, non piace neanche a me, però l’articolo di G.G. è interessantissimo. Facciamo qualche passo indietro, quando ancora i blog non esistevano, qualcuno diceva che la rete è fatta di persone (nel 2001 Giancarlo Livraghi) e che queste persone collegate tra loro formano una rete, e l’internet è composta da tante di queste reti di singoli individui. Perchè non usiamo un buon vecchio termine composto “comunità dei bloggers” ad esempio? tra parentesi … sarà forse meno adatto, ma “blogosfera” è immediato e facilmente comprensibile!

I commenti sono chiusi.