Crea sito

Le impronte digitali

L’altra notizia che voglio commentare è quella della schedatura delle impronte digitali di tutti gli Italiani a partire dal 2010. Ne parla benissimo Punto Informatico in un articolo che consiglio vivamente.

I problemi sono molteplici. A partire dalla limitazione della nostra libertà individuale, fino ad arrivare ai concreti rischi di falsificazione: l’articolo spiega molto bene quanto sia facile falsificare e disseminare ovunque impronte altrui.
Per non parlare del rischio che da un database centralizzato possano essere rubate le proprie impronte digitali e vedersi così impossibilitati ad una varietà di servizi.

Il rischio è forte, così come la tentazione di ascoltare le parole di Ghandi. Nel seguito, il video di Ghandi.

3 Risposte a “Le impronte digitali”

  1. … mi casca tutto il sistema rieducativo italiano, allora! Allo stato indegno in cui anche chi non è colpevole lo diventa delle carceri italiane si aggiunge ora anche il pre-prigionia! Al di là delle varie motivazioni tecniche a una donnina come me ignote … cosa ne pensi tu in merito all’aspetto etico-morale? Cosa proporresti come alternativa?

    P.S: Mia cugina lavora all’università di Bologna e io ci ho studiato un pò di tempo, magari ci si conosce di vista! Gran bella città!!! Solo che è l’unico ateneo dove si scandalizzano se chiedi in prestito il cellulare per fare cambio scheda causa carica della batteria scarica … ma mica sei come quei cervelloni di Fuorigrotta che disquisiscono di formule e numeri per tutto il tragitto in autobus? Noi donne non abbiamo una buona idea di loro … sai … a volte diciamo:”Ma una sana BIP! mai?” … non vorrei essere scurrile, da buon intenditore poche parole!

    N.B. Sto creando una associazione culturale no profit “The ultimate piace, un’associazione culturale per il sogno di una società multirazziale!” … se ti interessa o solo ti incuriosisce visita pure i miei numerosi blog, tra cui
    http://www.myspace.com/oltre la frontiera

    (come indirizzo e-mail ti ho lasciato quello “spazzatura” … sorry, nel caso mandi mail cumulative … altrimenti manda un msg pvt su splinder e ti rilascio l’altro, sempre se non ti sei già stufato di ascoltarmi!)

    Lidia Ianuario, laureanda a vita della “Parthenope” con una sorella quasi ricercatrice … shhhhhh … che ci fa na brutta figura!

  2. Dimenticavo … ora che ho visto il video … complimenti per il “doppiaggio” … hai chiesto i diritti di autore alla famiglia!?!?!

    Però potevi evitare di bloccarlo senza un complemento e il predicato verbale! Ora che ho potenziato il pc e non si blocca più my tube … uffa!

    😛

    Lidia

  3. Lidia, mi devi scuare ma non ho capito quello che scrivi…

    comunque il video non l’ho fatto io e neppure è qui su questo blog… è un video di youtube.

I commenti sono chiusi.