Crea sito

Il punto sulle tariffe iPhone

confronto tariffe iphone

Allo stato attuale, Vodafone ha confermato le sue tariffe e TIM ancora no (scandalosi!). Ad ogni modo, a 6 giorni dall’uscita del telefono penso sia ora di fare un confronto completo dei dati a disposizione.

Intanto, le tariffe non sono poi così male per chi spende 50€ o più al mese (tipo la Vodafone Facile Medium attuale); con 10€ in più al mese potrà avere l’iPhone a prezzo agevolato e con traffico internet incluso.

Il problema è per chi, come me, spende meno. Il mio confronto si basa su un utente che spende mediamente 20-25€ al mese per 200-250 minuti di telefonate prevalentemente verso il proprio operatore (o verso un numero in particolare), ma anche verso altri operatori. Questa categoria è decisamente svantaggiata e si ritrova tariffe che mi sembrano improponibili.

Il presupposto dal quale parto, che è un’ipotesi del tutto personale e non verificabile, è che 1G di traffico internet al mese sia più che sufficiente per un uso normale (navigazione dal telefono, non dal PC). Ovunque trovo commenti di persone che pensano il contrario, ma a leggere bene si vede che chiunque ha già provato l’iPhone 2G fatica a consumare più di 500M al mese. Le incognite sono: quanto si consuma di più con il 3G? Quanto consuma la connessione (che è sempre attiva) coi server Apple e che non c’era sul 2G? Sarà possibile col nuovo firmware disattivare la connessione dati senza disattivare il telefono? Queste incognite impediscono di avere una certezza al riguardo.

Nell’attesa delle risposte a questi punti, la mia ipotesi è che 1G/mese sia ampiamente sufficiente, 600M/mese siano appena sufficienti, 150M/settimana siano scarsi e 30M/giorno siano assolutamente inadeguati.

Il traffico al mese è meglio del traffico al giorno per un motivo molto semplice. Immaginiamo di fare due settimane di vacanza e fare il viaggio col navigatore acceso; per quei due giorni di viaggio, il traffico internet sarebbe enorme (download continuo delle mappe di Google) e non sarebbe possibile compensarlo con l’uso minore degli altri giorni; il risultato potrebbe essere qualcosa tipo 500M in un mese, ma sforamento deciso dei 30M al giorno e conseguente super addebito in bolletta.

Sempre a proposito di traffico internet, trovo decisamente migliore la proposta di Vodafone, nonostante il pacchetto base di traffico sia inferiore. Il motivo è che Vodafone addebita 3€ per ogni 150M oltre la soglia, cosa che è decisamente migliore della tariffazione a kb che, allo stato attuale, si suppone sarà applicata da TIM. La tariffazione a consumo, infatti, è notoriamente un salasso (nota: per 5 minuti di internet col cellulare dal PC spesi qualcosa come 50€. Mi era stato garantito dal servizio clienti che avevo attiva una tariffazione a tempo, ma non era vero. Per riavere quei soldi dovetti litigare 2 ore col call center, minacciare ricorsi e di cambiare operatore).

La seconda ipotesi dalla quale parto è che la spesa mensile a consumo possa rimanere circa 25€ anche con piani diversi dall’attuale. Dopo alcune verifiche, credo che qualunque cambio di piano mi porterebbe a spendere di più, in particolare con la TIM Starter (almeno 30-40€/mese, a seconda dello scatto alla risposta, che ancora non è noto, e della possibilità di avere tariffe agevolate tipo You&Me). Con alcuni abbonamenti Vodafone riuscirei probabilmente a spendere anche qualcosa meno che attualmente. Tuttavia, una valutazione di questo tipo è così difficile che rinuncio in partenza a dettagliarla.

Il mio confronto tiene poi conto della tassa di concessione governativa sugli abbonamenti per privati, anche se non è ancora del tutto chiaro in quale caso sarà rimborsata, quando sarà da pagare e quando no.

Con queste premesse, ecco il risultato del mio confronto, nel quale ho evidenziato l’opzione più conveniente (click sull’immagine per ingrandirla in una nuova finestra):

confronto tariffe iphone

Le ultime colonne riportano la spesa aggiuntiva in 2 anni per avere l’iPhone (8G e 16G) rispetto alla spesa che si avrebbe continuando altri 2 anni col proprio telefono e con le stesse spese. Le colonne precedenti la spesa complessiva in 2 anni con l’iPhone.

Nonostante i commenti sui siti dicano il contrario, dal mio confronto emerge chiaramente che le tariffe di Vodafone, per la tipologia di utente descritta, sono meglio di quelle della TIM, seppur di poco.
La tipologia migliore sarebbe l’acquisto con la Telefono no Problem di Vodafone abbinata ad un abbonamento a consumo che rimborsi la tassa di concessione governativa. Ci sarebbe anche il vantaggio, rispetto a TIM, di poter acquistare pacchetti dati aggiuntivi da 150M a 3€.
La versione libera da vincoli contrattuali di Vodafone verrebbe a costare circa 50€ in più dell’equivalente TIM, ma con 150M/settimana e non 30M/giorno (che abbiamo detto essere decisamente meglio).

E’ anche evidente come le tariffe Vodafone e TIM siano peggiori di quelle che si potrebbero avere con 3 o Wind e lo sarebbero anche di più se, a parità di condizioni, anche questi operatori potessero offrire il telefono a prezzi agevolati.

Rimane il problema dell’iPhone all’estero. Considerando la connessione sempre attiva ai server Apple, rischia di essere un salasso. TIM non se ne preoccupa, Vodafone offre 5M al giorno per 5-10€. Se ci sarà la possibilità di disattivare le connessioni internet potrebbe anche essere adeguato, in caso contrario è un salasso, ma sempre meno salasso di quello che capiterà agli utenti TIM senza che se ne accorgano.

In conclusione, per chi spende più di 50€ al mese le tariffe sono interessanti, per chi spende 25€ mi sembrano troppo.
Credo che boicotterò le due compagnie telefoniche astenendomi dall’acquisto. Un boicottaggio però ha senso se si fa sapere agli interessati le proprie motivazioni. Ecco perchè supporto l’iniziativa iPhoneAffossato.

Per scaricare il foglio di calcolo (Excel) che ho usato per fare i confronti, fare click qui.

2 Risposte a “Il punto sulle tariffe iPhone”

  1. Quelle tariffe sono improponibili. A parte che a me l’iphone non è che interessi granchè.
    Cmq wind è insuperabile. Se poi prendi una sim ogni 6/12 mesi e sfrutti le promo con un secondo telefono…

I commenti sono chiusi.