Crea sito

Repubblica plagia

Pare che La Repubblica, la versione su internet, si diverta a utilizzare a suo piacemento le foto che trova; ovviamente, se qualcuno fa la stessa cosa con loro rischia ritorsioni legali, tanto i giornali sono attenti a difendere i loro diritti. E’ una situazione grave che meriterebbe una denuncia e conseguenze gravi e voglio spiegare il perché. Prima, però, due parole per descrivere la vicenda.

E’ stata usata una foto di Luca Zappa, pubblicata sotto una licenza Creative Commons che è stata violata, in quanto Repubblica non ha citato la fonte (come richiede tale licenza) e ha utilizzato la fotografia per scopi commerciali (si trova in un sito pieno di pubblicità). A rendere la cosa ancora più grave c’è il fatto che questa pare essere una pratica assolutamente normale per Repubblica, basta leggere i commenti a questo post per rendersene conto: con poco sforzo, alcune persone hanno trovato che moltissime fotografie pubblicate su Repubblica provengono da Internet, molto spesso da flickr; molto spesso, inoltre, Repubblica ha utilizzato foto esplicitamente coperte da Copyright totale.
Indagando ancora un po’, si scopre che si sono arrabbiati anche fuori dall’Italia; Repubblica ha avuto la sfortuna, di utilizzare uno scatto di un fotografo professionista, AlfieUK, che pubblicizza le sue foto su flickr per venderle. Lui ha già ottenuto l’eliminazione delle foto, ma, giustamente per sé e fortunatamente per tutti gli altri utenti di Internet, non si accontenta e pretende il pagamento e le scuse ufficiali; ha già spedito la fattura. Inoltre, sta spargendo la voce anche su flickr per vedere cosa si può fare tutti insieme. Questo è il link da seguire per tenere traccia della situazione.

Ritengo che, in questo caso, sia importante pretendere ben di più della rimozione delle foto. Tutti quelli che hanno scoperto l’uso illegale delle proprie foto dovrebbero fare causa a Repubblica, in modo da creare un danno rilevante. Non è giusto che Repubblica usi il lavoro altrui per far aumentare gli accessi al proprio sito e poter usare le statistiche di accesso per ottenere contratti pubblicitari più vantaggiosi. Oltre a non essere giusto, è illegale ed è un reato, forse, di rilevanza penale.
Bisogna che ai giornali passi la voglia di utilizzare questi metodi.

via manteblog
[tags]larepubblica, repubblica, foto, fotografie, flickr, plagio[/tags]

Una risposta a “Repubblica plagia”

  1. ecco perché, nonostante le pressioni del mio amico, non aprirò mai un mio spazio su flickr…il web rende pubblico tutto, anche l’aria che respiriamo. e tutti si sentono in diritto di usufruirne, a proprio piacimento.
    lode alla comunicazione d’alto profilo. ma faremo la fine di narciso, affogati nella nostra stessa voglia di mostrae e mostraci al mondo.

I commenti sono chiusi.