Crea sito

Protesta contro le licenze Wi-MAX

Io non voglio che la nuova e rivoluzionaria tecnologia di accesso senza fili a Internet faccia la stessa fine dell’UMTS, super costoso ed inutilizzato. Non voglio che le licenze per l’uso delle frequenze se le spartiscano le solite grandi aziende, pagandole troppi soldi allo stato, per poi rivalersi sui consumatori.
Io voglio che l’uso di quelle frequenze sia libero, come negli altri stati avanzati del mondo.

Per questo motivo faccio Googlebombing e dico Wi-MAX.

Una risposta a “Protesta contro le licenze Wi-MAX”

  1. Avremo Paris Hilton che fa la pubblicità al Grande Fratello da seguire via Wi-MAX?
    Fra l’altro le licenze UMTS furono pagate allo Stato circa un quinto di quel che costarono ai licenziatari britannici e tedeschi (Governo D’Alema o Amato, non ricordo).

I commenti sono chiusi.