Crea sito

Convivenze inaspettate

Ieri si è laureata una mia grande amica e l’emozione è stata forte. Vorrei parlarne un po’ e raccontare cosa è successo e cosa si prova a viverla dall’altro lato, dopo averla già vissuta in prima persona, ma invece succede che mi ronza in testa un altro pensiero più forte che non riesco a trattenere.

Un’altra mia amica, altrettanto grande, che ho visto ieri alla festa ha rivoluzionato la sua vita in poco più di un mese e io sono felicissimo per lei, ma anche un po’ geloso.
Tutto insieme, si è ritrovata ad aver finito la tesi pronta solo da essere discussa, aver trovato lavoro, essere andata a vivere fuori di casa, essersi trovata un ragazzo di cui è follemente innamorata. Inutile dire che, visto l’occasione, è andata a finire che hanno deciso di convivere, dopo poco più di un mese che avevano iniziato ad uscire, e tutto va a gonfie vele.
Dopo essersi trascinata in una storia lunga e senza fine, in un attimo la sua vita si è capovolta e vedere quella luce di gioia nei suoi occhi mi ha reso felice.

L’esatto contrario di quello che succede a me, che amo programmare la mia vita fin nel dettaglio e a lunga scadenza. Io mi immaginavo di essere, in questo momento della mia vita, più o meno nella sua situazione.
Dopo un po’ di tempo dalla laurea speravo di essermi trovato un bel lavoro e di iniziare a costruire una vita felice di coppia.

Invece, vivo una vita all’insegna del precario, con un lavoro/stage/tirocinio estremamente divertente e stimolante, per carità, ma sempre in bilico, avendo lasciato alle spalle le cose che in passato mi rendevano felice. Mi sembra di ritrovarmi, dopo anni di fatica e sacrificio, con solo un pugno di mosche in mano.
Perde di senso aver raggiunto certi traguardi se non è più a portata di mano il motivo che ti spingeva a lottare per essi, cioè la possibilità di costruirsi la vita che avevi sempre sognato.

Vedere ciò che è successo alla mia amica, però, mi fa sperare. Forse, certe cose possono succedere e cambiarti la vita in meglio quando meno te l’aspetti, anche se i tuoi programmi erano diversi. Difficile da credere per uno come me, ma possibile.

4 Risposte a “Convivenze inaspettate”

  1. si, certe cose possono succedere. basta solo avere il coraggio di buttarsi e sbloccare situazioni che non avrebbero comunque vie d’uscita….

  2. Ti capisco perfettamente, a volte capita anche 2 anni dopo esserti laureata. Ma è vero, tutto può cambiare in attimo, però bisogna essere pronti a fare il salto all’improvviso, è a volte non è facile…

I commenti sono chiusi.