Crea sito

Vigilia

Il giorno della vigilia bisognerebbe limitarsi un po’, qualcuno dice.

Ma io mi sono dato da fare nei giorni precedenti. Lunedì 20, ero al concerto della Filarmonica “Toscanini” organizzato a Bologna dalla regione Emilia-Romagna (grazie a chi mi ci ha portato), diretto da Maazel e che sarà trasmesso da Rai 3 il giorno di Natale. Lo stesso concerto che è stato poi replicato a Betlemme e a Gerusalemme, sempre per Natale. Niente di chè insomma.

Spettacolo entusiasmante, e non poteva essere altrimenti visto che si trattava nientemeno che della Sinfonia n. 9 di Beethoven. L’orchestra, il coro maestoso, un ascolto incredibile. Non sono tanto esperto da poter dare giudizi, ma l’unica cosa che ha un po’ peccato mi sono sembrati i solisti, in particolare il tenore.

A parte, ovviamente, il pubblico.

Il grande problema dei concerti offerti gratuitamente: gente che applaude tra un movimento e l’altro o, ancora peggio, in un momento di pausa all’interno di un movimento. E non parliamo dei cellulari.

Dopo che ne erano già squillati alcuni (l’avete sentito no? Non vi viene lo scrupolo di spegnere il vostro, accidenti a voi?) si è arrivati al momento topico.

Si era già accennato pochi secondi al tema dell’inno alla gioia, ma poi, piano piano, ci si era arrivati del tutto; i violoncelli (o erano le viole? non ricordo), da soli, suonano per la prima volta il tema nella sua interezza. Un pianissimo colmo di tensione e sentimento che si sviluppa piano piano fino a … DRRRIIINNNNN.

ALLUCINANTE.

Forse un concerto del genere non dovrebbe costare meno di 100 EUR. Forse. O forse sono classista senza volerlo.

Poiché è vigilia, due cose sul Natale bisogna dirle. Ma solo dopo aver visto questa clip (via thedancer), geniale, divertente, deprimente.

Genitori, fate di tutto per evitare di crescere bambini del genere!

I miei auguri seri, invece, arriveranno domani. Forse.

Ma non posso non ringraziare una persona, che rimarrà anonima e che mi ha regalato un iTunes Gift Certificate (ottima idea), quelli di Ciccsoft, che mi hanno regalato i riferimenti ad un po’ di (temo orribile) musica indie, e la Lego, che mi ha regalato un programmino per costruire qualunque cosa sul computer. E poi farsi spedire i pezzi necessari.

Se mi dimenticherò di voi quando farò l’elenco dei regali ricevuti, già fatto 🙂

6 Risposte a “Vigilia”

  1. Forse un concerto del genere non dovrebbe costare meno di 100 EUR. Forse. O forse sono classista senza volerlo.

    basterebbe farli pagare a chi lo lascia acceso, vedresti che smetterebbero.
    grazie per la mini-recensione, speriamo di alzarci da tavola nelle facoltà per poter vedere il concerto in replica.
    e tanti auguri a te ed ai tuoi cari.

  2. quelli di Ciccsoft, dei miei adorati Decemberists, hanno messo una delle canzoni meno belle (The Soldiering Life).
    ti regalo una foto: awwww – buon Natale 🙂

I commenti sono chiusi.