Crea sito

Microsoft tuttofare

Non sa proprio più che fare, e allora fa tutto.

Esce Windows Media Center (1, 2, 3) emblema dell’inutilità, nel senso che con un pc e qualche schedina si ottiene molto di più e molte meno limitazioni, ma lì, aimè, è tutto inscatolato e basta premere “power ON”.

Intanto IE continua a perdere quote di utilizzo a favore di Firefox/Mozilla (vedi bottoncino in basso a destra), e mi sembra inevitabile visto quanto schifo fa IE. Nell’attesa di lanciare il suo browser e affossare del tutto IE, Google cerca di distruggere il dominio di hotmail con gmail e crea un sistema di ricerca locale.

Allora, per uscira dalla crisi, non resta che cercare di portare il proprio splendido software sui pc di Apple. Geniale. Solo un pazzo può pensare di installare Windows su un Mac.

5 Risposte a “Microsoft tuttofare”

  1. e io godo perchè riesco a commentare (con IE)!!! per la fcronaca ho provato a mettere firefox, ma si arresta il download…il mouse rallenta…insomma, un casino.boh. dopo riprovo, pero’:) grazie e ciao:)

  2. ma che ci fai a mezzanotte ancora sveglio!!!!????ma perchè sei così intelligente? cosa hai mangiato da piccolo?ti piacciono davvero i due blog che hai citato?adesso li guardo meglio e cerco un barlume di interesse dietro al conato che mi sta salendo(non quello per la sbronza):))) cià

  3. ti riferisci ai duo blog della polemica sui “fenomeni da baraccone”? non so se mi piacciono i blog. Ma qualcosa di quello che c’è scritto in quei post si. qualcosina 🙂

  4. Riguardo Virtual PC, il prodotto era di Connectix, una sw per piattaforma apple, che ne fece POI il porting su PC.
    Quando VMWare cominciò a diventare famosa, MS ha comprato connectix e “fatto suo” il prodotto.
    Giusto per precisare la verità sulla questione (la faccenda scritta sul corriere della sera riguardo ai virus è assolutamente una fandonia…)

  5. In realtà ricordavo qualcosa della storia di Virtual PC, della polemica quando lo comprò M$ per la paura che smettesse di svilupparlo e lasciasse gli utenti mac privi di uno strumento utile. Mi pare di ricordare qualcosa del genere, ma non sono sicurissimo e non era quello l’intento del post.
    Volevo solo evidenziare in modo ironico il modo di riportare la notizia dell’ANSA:
    “La casa di Redmond, visto il numero crescente di persone che sceglie di acquistare un Macintosh della Apple – di fatto immune dagli attacchi dei pirati – ha messo a punto un nuovo programma, ‘Virtual Pc for Mac’, che permette ai proprietari di un processore Mac di utilizzare sulle loro macchine Windows e i programmi ad esso legati”.
    Ma che utilità può mai avere far girare windows su un mac? detta così è ridicola. molto più utile avere a disposizione anche su MAC programmi pensati per win. Per non parlare poi della questione dei virus…

    Ma chi sei, utente anonimo?

I commenti sono chiusi.