Crea sito

MissBlog e fatanuda: fenomeni da baraccone?

Ho letto un po’ delle polemiche in corso, ad esempio qui e qui, e vorrei mettere anche io il mio sassolino. Premetto che condivido in parte quello che è scritto nei due post che ho segnalato, ma c’è un però sostanziale.

È parecchio tempo che progetto un post sulla mia visione dei Blog, e prima o poi lo farò, cercherò di non anticipare troppo scrivendo adesso.

Il però sostanziale è che, a differenza di giornali, carta stampata, radio, su internet l’offerta è potenzialmente infinita. A me non importa nulla se la maggioranza dei Blog tratta di argomenti frivoli e, per me, poco interessanti come Costantino, Saranno Famosi e compagnia bella; o se la maggioranza dei Blog sono diari, quando ormai è noto che non li capisco proprio.

Posso dispiacermi, e mi dispaccio, nell’osservare che questi tipi di Blog hanno accessi elevatissimi, e faccio due esempi: MissBlog, di cui si parla nei post che ho segnalato, e fatanuda, che ha avuto più di 10.000 contatti in poco più di due mesi, scrivendo post di una riga in cui dice di essere nuda e promettendo ogni tanto una foto.

Bene, a me questi due Blog piacciono, anche se non sono elitari, anche se puntano a bassezze e abitudini di massa che non approvo.

Anche i salotti intellettuali aristocratici dei secoli passati, secondo me immagini perfette della blogosfera, non erano gli unici intrattenimenti esistenti. C’era il teatro, il circo, persino i casini, ed erano posti frequentati anche dalle stesse persone che poi andavano i quei salotti.

E che male c’è?

Io voglio il mio salotto, questo Blog, e voglio che sia accessibile a tutti, tutti possono commentare. Altri fanno diversamente nel proprio salotto, altri aprono un circo, altri un casino. Non è bello tutto ciò?

I due esempi che ho citato si differenziano, perché sono, inequivocabilmente, originali. Io non ho mai visto un concorso per MissBlog, né ho mai visto un Blog come quello di fatanuda, anche se potrebbebero pure esistere e potrei sbagliarmi. Sicuramente molto più originali che scrivere di Costantino.

E vi prego, basta lamentarsi che la blogosfera è in crisi, che erano meglio i tempi andati e via di seguito. Ma ripensiamo un po’ a com’erano i tempi andati. Rileggiamoci questo vecchio articolo di Mantellini e guardiamo a come le cose sono migliorate. Già allora qualche giornalista scriveva: e poi una scrematura fisiologica (oggi circa il 60 per cento dei blog è costituito da diari personali) che eliminerà la fuffa e premierà i weblog più utili, quelli di servizio, consolidandoli su livelli di alta professionalità (Carlo Formenti). Ora queste cose i giornalisti non le scrivono più, ci pensano i blogger. Lo trovo assurdo.

Se 2 anni fa c’erano 1.000 Blog, di cui 600 diari e 400 no, e oggi ce ne sono 1.000.000, di cui 999.000 diari e 1000 no, la percentuale di quelli “seri” (ma cosa significa poi?) è minore, ma il valore assoluto no.

Credo che sia giusto lamentarci, lo ripeto, del fatto che alcuni tipi di Blog abbiano un numero di accessi sproporzionato, che la maggioranza della gente sia attirata da problematiche discutibili, che tutte queste ragazzine vadano a farsi prendere in giro da Mammucari in un programma inguardabile come Veline, e che nonostante tutto la maggioranza lo guardi.

Ma qui è diverso. Qui c’è la possibilità per tutti di scrivere quello che si pensa e di provare a far andare il mondo un millimetro in più verso la direzione che riteniamo giusta.

Sono contento che i Blog si stiano diffondendo così tanto, perché permettono alle idee di circolare, di contagiare più persone, anche se la televisione e tutto il resto mandano messaggi opposti.

Come quando è stata inventata la stampa, non credo che gli intellettuali di allora si siano dispiaciuti particolarmente. Se avevano qualcosa da comunicare, hanno cercato di farlo nel modo migliore possibile, affinché tutti comprendessero.

Facciamo circolare le idee.

18 Risposte a “MissBlog e fatanuda: fenomeni da baraccone?”

  1. Mi piace l’ultima frase “facciamo circolare le idee”: comunicare è l’essenza del blog
    mt

    ( un link nel post non funziona)

  2. neanch’io ero daccordo quando leggevo gli anni scorsi sulla scrematura fisiologica che avrebbe eliminato la fuffa. come si è visto è avvenuto l’esatto contrario, e comunque l’elevata “audience” che hanno blog di sconosciuti dimostra che il mezzo è il più democratico che si sia visto finora, che chi ha più potere non è necessariamente chi ha più soldi e che chiunque, dal nulla, può diventare una star, almeno in un campo

  3. Concordo con quasi tutto.
    L’idea di Miss Blog però penso che sia nata in maniera molto goliardica e scherzosa. Basta vedere le risposte delle aspiranti Miss.
    E’ chiaro che di Blog “seri” e “professionali” non ce ne sono molti, lo stesso si può dire anche di altri mezzi d’informazione.
    E’ comunque importante avere una sorta di valvola di sfogo, confrontarsi e come dici anche tu “far circolare le idee”.
    Ciao!
    P.S. Per la cronaca. Non ho partecipato a Miss Blog.

  4. non ci siamo spiegati. dei blog stupidi in sè non ce ne importa nulla. anche il mio blog è stupido, banale, superficiale e paraculo. Ciò che ci fa tristezza è il livellamento verso il basso della massa. Tutto qui. Non circolano le idee, come te utopisticamente affermi. la bloggosfera è, per usare una definizione di Dosto, una immensa parete di cesso scarabocchiata. nulla più. poteva essere qualcos’ altro, di più bello, di più ricco, di più sitmolante.
    E invece fra tutte le strade che la diffusione della telematica poteva portare, si è imboccata la stessa che ha imboccato la televisione (vedi studio aperto).
    Una parete di cesso pubblico.

  5. ma questo dipende solo ed esclusivamente da noi. e io non credo sia ne sarà così. anche se il rischio è grosso.

  6. set, hai idea del perchè da qualche giorno non vedo + i commenti a popup? viceversa quelli dei blog col nuovo tipo di commenti si vedono perfettamente..:/

  7. in piu’ ora da’ “errore nella visualizzazione della pagina: riga 340 carattere 1 codice 0”

  8. Coniglione, allora tagliamoci tutti le mani e pace. scrivano solo coloro laureati, colti e intelligenti.
    sta sorta di nazismo non mi piace e concordo con te, settolo.

  9. infatti, set,ho visto che è un problema solo mio. Ho passato sti due giorni a installare/disintallare norton e kerio firewall. Ho fatto un po’ di riavvii e smanettato col regcleaner (ma con questo ho cancellato solo delle guide della vecchia stampante…boh). ora non vedo piu’ il collegamento ai commenti. in pratica quando passo sopra a commenti, mi rimanda a splinder, come se fosse in maniutenzione. E mi da’ errore di run time.. se disinstallo IE (ammesso si possa) e lo reinstallo, cambia qualcosa?

  10. Purtroppo la mia polemica è stata letta solo nella sua connotazione negativa e di critica e non ne è stato carpito, invece, l’elemento fortemente propositivo che sta nel discorso anticipato dal commento di coniglione ossia un invito a sfuttare le immense possibilità insite nello strumento per creare dibattiti ed agire comunicativo su tematiche molto più “forti”.
    Poi ritengo giustissimo che nella rete ci sia spazio per tutto.

  11. Fatanuda è geniale… provoca e mette curiosità con 2 parole a post, che poi sia davvero una lei è tutt’altra faccenda…..

  12. Certo, mi rammarico anche io che ci sia molto livellamento come dice Il_Coniglione, però devo confessare che anche i blog in cui ho sentito più vuoto, quelli più violenti… anche loro in un certo senso mi hanno insegnato qualcosa.
    Volevo solo far notare che molti blog sono degli sfoghi volutamente superficiali, mica bisogna scrivere per forza per farsi leggere e commentare?

  13. filian: quell’aspetto non l’avevo considerato… effettivamente molti sono volutamente superficiali

  14. L’importante è che però siano idee intelligenti e stimolanti, anche se scherzose e allegre. :-)*

I commenti sono chiusi.