Crea sito

–quote–Spe…

pubblicita_ingannevole.jpg

–quote–
Spettabile IAP,

vi scrivo per chiedervi di far verificare al vostro Comitato di Controllo l’onestà e la correttezza della campagna “Grandi opere attivate per 93.000 miliardi di lire” (link) promossa da Forza Italia ed esposta in formato metri 6×3 in questi giorni per le strade di Milano. Credo infatti che detta pubblicità sia in contrasto con il codice di autodisciplina pubblicitaria ne:

– l’art. 2 (Pubblicità ingannevole): la trasparenza obbliga a riportare i prezzi in euro. Le lire sono fuori conio da anni, in Italia. Perché non in sesterzi, allora?

– l’art 6 (Dimostrazione della verità dei messaggi): su Repubblica ho trovato riportati altri dati (link), anche questi attribuiti al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Chi mente?

Resto in attesa di un vostro cortese riscontro e vi auguro una buona giornata.

Cordialmente,

Massimo Moruzzi

——————-

Grazie a Giulio che mi ha segnalato l’iniziativa apparsa su Rillo Blog e poi su Tomato Republic.
Se ritieni anche tu che la campagna “93.000 miliardi di lire” non sia conforme agli articoli del Codice di Autodisciplina Pubblicitaria, copia pure questo testo direttamente sul tuo blog 🙂

Se non hai un blog, invia un’email a IAP per chiedere di verificare la correttezza della campagna.

Grazie 🙂
–unquote–

Testo preso da d o t – c o m a *:o)

Aggiornamento: LA RISPOSTA
–quote–
Da: iap@iap.it
Oggetto: Re: Segnalazione affissione Forza Italia “93mila miliardi”
Data: 07 aprile 2004 11:19:14 CET
A: roberto@rilletti.it

Segnalazione affissioni “Grandi opere avviate per 93.000 miliardi di lire…..”
Con riferimento alla Sua segnalazione, siamo spiacenti di informarLa che, stante la natura non pubblicitaria ma politica in senso ampio della comunicazione segnalata, il caso rappresenta una situazione per la quale non sussistono gli elementi che determinano la nostra legittimazione ad agire.

Voglia gradire, con i ringraziamenti per la considerazione dimostrataci, i nostri migliori saluti.
La Segreteria

Questa è la risposta che, immagino, stiano inviando a tutti coloro i quali abbiano gentilmente seguito la mia iniziativa.
Effettivamente ieri sera, ripensando alle vecchie lezioni di tecnica pubblicitaria, mi ero fatto delle domande in proposito.
Augurandomi che esistano organi preposti a valutare l’onestà di campagne di natura politica, e non avendo tempo per informarmi in proposito, spero che qualcuno me lo possa indicare.
In caso contrario, nel caso, cioè, non esistesse alcun organo di tutela, beh, vuol dire che c’è una bella falla in materia e c’è chi, a questo punto a buon diritto, ci ravana e ci sguazza.
–unquote–
Qusto invece arriva da qui

4 Risposte a “–quote–Spe…”

  1. Mamma mia che faccia simpatica che mi si è parata di fronte appena ho aperto il tuo blog…… ciao!!!!!!

  2. che faccia da culo che quest’uomo….io proprio non lo reggo…..grrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!!!!

  3. Come non sussistono! Quella è pura pubblicità di un “prodotto” (una “sòla”, come sempre) in piena regola, altro che campagna elettorale! 😛
    Da notare: 1) Omissione di “pelata”; 2) Occhi inesistenti (mai fidarsi di chi non mostra gli occhi); 3) pelle plastificata; 4) sguardo da sovrano che si beffa dei “sudditi”, ovviamente dall’alto verso il basso. Che pena, non vi fate “intortare”!

I commenti sono chiusi.